Extra  

   

Andar per Mostre  

   

Scheda Tecnica della Donacola Petto Castano

Lonchura Castaneotorax (Australia)

La Donacola Petto Castano è un Estrilde della famiglia delle Lonchure molto diffusa nell'estremo oriente australiano.
Il suo habitat originario consiste di praterie umide e aree paludose dove ci sia presenza di canneti o boschetti di bambù, ma in particolare la Donacola P.C. si è adattata a vivere in prossimità di terreni agricoli, nello specifico graminacee, dove ritrova il suo habitat naturale con risorse di cibo e in linea col suo stile di vita. Difatti la Donacola P.C. così come tutte le altre Lonchure possiede zampe lunghe e piedi forti dotati di grande prensilità che le consentono di muoversi con agilità e di poter sostare/dormire su sostegni vegetali quasi verticali.
Costruisce un nido a forma di palla tra le canne o le sterpaglie ad un'altrezza non troppo elevata dal suolo. La parte esterna del nido viene costruita con le foglie coriacee delle graminacee mentre l'interno è rivestito con filamenti vegetali e radichette. Depone dalle 4 alle 7 uova, in media 5/6 che cova per circa 13 giorni. Non esiste una vera stagione riproduttiva per la Donacola P.C. in quanto si riproduce in linea di massima con abbondanza di cibo, infatti i suoi picchi riproduttivi li ha quando i campi di graminacee sono belli pieni e rigogliosi.

DESCRIZIONE

La donacola P.C. ha una lunghezza di circa 11 cm, un corpo ben proporzionato e allungato. La fronte e la nuca sono di colore grigio-argenteo che va scurendosi gradualmente in prossimità del dorso, con un disegno a scaglie strette a forma di V determinato dalla bicromia  delle relative penne che nella parte centrale sono grigio-nero ma marginate da un colore grigio-bianco. Nei soggetti maschili di alta selezione la fronte tende ad essere quasi bianco zinco.
Il mantello e il dorso bruno o bruno-rossiccio. La parte alta del mantello in continuità con la nuca presenta un disegno con scaglie più grandi, mantenendo lo stacco dalla nuca del colore, a mezzaluna di colore argenteo più scuro. Le timoniere sono grigio bruno scure con bordi rosso bruni così come le copritrici alari. Il groppone e le copritrici della coda sono di colore giallo vivo nel maschio, mentre nella femmina giallo paglierino. La coda è piuttosto allungata a forma di coltello ed è costituita da 12 timoniere a forma di ventaglio con le laterali più corte delle centrali. Le timoniere sono di colore bruno grigiastro con bordature gialle all'esterno.
La maschera facciale è nera o nera-bruna nettamente delimitata superiormente dalla calotta argentea che curva a semicerchio dietro alla zona auricolare, mentre inferiormente si staglia dal petto castano con una linea netta sotto la gola. La zona auricolare presenta un sfumatura bruno beige derivante dalla parziale demelanizzazione del vessillo delle relative copritrici. Il petto è bruno arancio intenso. Inferiormente il petto è delimitato dal bianco del ventre da un spessa marginatura nera, più cospicua nei maschi. Interessante è notare che le penne più estreme in questa zona presentano alla base il colore castano del petto, la parte centrale con una grossa barra nera, e quella apicale nettamente ma minimamente marginata di bianco. Quanto alla banda pettorale nera, essa ha un larghezza massima ai lati andando poi a stringersi verso il centro del petto e formando un disegno leggermente rientrante a cuore. Si tenga presente che detta è la forma del petto della specie selvatica e pertanto l'intaccatura centrale, ammesso che non sia eccessiva, non deve affatto essere considerata un difetto, come invece per il petto dei Passeri del Giappone. Il ventre è bianco candido nella parte centrale, tendente al crema o al rosato in prossimità dei fianchi. I fianchi presentano poi un'ampia barratura nera o bruno-nera con effetto zebrato. La zona perianale, subito al disotto della cloaca è nero puro.

DIMORFISMO SESSUALE

Non esiste un vero e proprio dimorfismo tra i sessi tuttavia le Donacole P.C. sono generalmente più distinguibili che nelle altre specie del genere Lonchura. Le maggiori difficoltà si hanno con individui di diverse provenienze o con femmine particolarmente belle e maschi di mediocre qualità. In generale la calotta argentea della femmina è tendenzialmente più scura con un disegno più marcato. La banda pettorale nera è più sottile, le barrature laterali più tendenti al bruno che al nero e in qualche modo peggio definite con un disegno più pallido e segmentato. Le copritrici della coda sono di un giallo molto pallido qualche volta beige.

 

   

Mutazioni Donacola Petto Castano  

   
© Copyright@2011-2012 Mario Candeloro All Rights Reserved